skip to Main Content

Fiemme Tour: Day 4

Una visita da tempo annunciata e finalmente ci siamo riusciti: un trekking insieme al team di Visit Trentino!

Le proposte per l’itinerario della giornata sono state tante, ma alla fine visto le nostre precedenti escursioni la scelta è ricaduta su un percorso (relativamente) facile: Val Venegia.

Partenza da Tonadico, sulla strada per il passo Rolle.
C’è un parcheggio a pagamento a 6€ per tutta la giornata.

Messe gli scarponi ai piedi sarete già in prossimità della Malga Venegia.
Dopo una mezz’ora di cammino nella splendida valle di origine glaciale, arriverete alla Malga Venegiota con il suo splendido camino e il panorama mozzafiato sulle Pale di San Martino e il Mulaz.

20120817-002340.jpg

Da quest’ultima malga avrete la possibilità di proseguire lungo la strada per arrivare così al Rifugio Segantini oppure, come abbiamo fatto noi, prendere il sentiero verso la Malga Juribello, che risulta essere sul lato opposto del versante sud della Val Venegia.

Il percorso passa in mezzo al bosco ed è relativamente facile (io l’ho fatto con le scarpe da ginnastica) anche se la discesa, con il terreno umido, non è stata proprio semplicissima. Basta un po’ di attenzione in più e niente di preoccupante.

Una volta sbucati dal bosco vi ritroverete in una immensa distesa d’erba e sopra a tutto domina il Cimon della Pala.
Se avrete fortuna potrete incrociare anche qualche mucca curiosa.

Quasi in fondo a questa valle, trovate la Malga Juribello.
Davanti all’ingresso c’è un ampio spazio verde con 5-6 tavoli.
Probabilmente non troverete immediatamente, ma se non siete timidi potrete provare ad applicare la regola “montanara” del mangiare condividere i posti liberi ad un tavolo con estranei.

Il pranzo? Bestiale!
La mia scelta è caduta sui canederli con spezzatino. Buonissimi!
Altri hanno preso la polenta con la toséla.
Per dolce vi consiglio una fetta della torta Linz! 😉

E così a pancia piena siamo discesi a valle ripercorrendo, in parte lo stesso sentiero fatto all’andata, fino al bivio per il sentiero della malga Venegia.

Arrivati quasi al parcheggio, troverete in fiumiciattolo di acqua gelida. Ovviamente c’è il ponticino per passarlo, ma vi consiglio di togliervi le scarpe e “guadarlo” a piedi nudi. Davvero rigenerante!

Un grazie a Sergio, Laura, Francesco, Serena e Eleonora per la bella giornata. Non la dimenticheremo facilmente! 🙂

Una selezione di foto le potete vedere QUI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top